sabato 31 maggio 2008

Ehm


Continua la rassegna sui film migliori degli ultimi secoli.
Bordertown, film splendidamente interpretato da una credibilissima Jennifer Lopez, con una piccola particina riservata all'informissima Banderas, in una sequela di colpi di genio registici (incluso l'artifizio che, durante la visione di questa pellicola, prese il nome ormai definitivo di ralenti sbrisolone)… siamo seri: butta letteralmente al cesso i presupposti di per sé ottimi e nobilissimi (ovvero, raccontare e denunciare il dramma delle decine di ragazze stuprate negli ultimi 20 anni a Ciudad Juarez, denunciando l'atteggiamento delle autorità, una vera e propria tragedia di cui qui in Italia non arriva notizia) traducendoli in un film semplicemente brutto.
Peccato. Resta il merito di aver toccato l'argomento… ma certe libertà non se le doveva prendere. 

1 commento:

Armin Barducci ha detto...

Sia su Cemento armato e su questo film hai ragione.
Sono quasi brutti come la rana verde crocefissa.

Armin.